Pubblicati da Annarita Bove

DIRITTO DI CRITICA DEL LAVORATORE: ESERCIZIO, LIMITI E CONSEGUENZE IN CASO DI LORO SUPERAMENTO

DIRITTO DI CRITICA DEL LAVORATORE: ESERCIZIO, LIMITI E CONSEGUENZE IN CASO DI LORO SUPERAMENTO Questo articolo cercherà di spiegare i limiti formali e sostanziali connessi all’esercizio da parte del dipendente del diritto di critica e le conseguenze a cui è esposto nel caso in cui gli stessi vengano travalicati. Cerchiam di capire quando si può […]

DIRITTO DI CRITICA DEL LAVORATORE

DIRITTO DI CRITICA DEL LAVORATORE   Cass. Civ., Sez. lav., 18.9.2013, n. 21362 L’esercizio da parte del lavoratore del diritto di critica nei confronti del datore di lavoro, con modalità tali che, superando i limiti della continenza sostanziale (nel senso di corrispondenza dei fatti alla verità, sia pure non assoluta ma soggettiva) e formale (nel […]

CONTRATTO A TERMINE

CONTRATTO A TERMINE Questo articolo cercherà di spiegare la disciplina del contratto a termine, ossia uno degli istituti sottoposti più riformati dal legislatore negli ultimi anni. Per quanto il contratto a termine sia eccezione rispetto alla regola del contratto a tempo indeterminato e sia dunque soggetto a rigorosi limiti causali e temporali (la cui violazione […]

CAUSALE NEL CONTRATTO A TERMINE

CAUSALE NEL CONTRATTO A TERMINE   Tribunale di Bologna, Sez. lav., 28.2.2012 Per assolvere l’onere di specificazione posto dalla legge n. 368/2001 per la stipulazione di validi contratti a termine, il datore di lavoro non può limitarsi a ripetere tralatiziamente le formule generali previste dalla norma, bensì deve specificare in modo circostanziato e concreto, le […]

CONTRATTO A CHIAMATA E DISOCCUPAZIONE

CONTRATTO A CHIAMATA E DISOCCUPAZIONE   Tribunale di Lucca, Sez. lav., 10.5.2013, n. 309 Nel caso in cui il contratto di lavoro intermittente non preveda l’obbligo di risposta alla chiamata, né la conseguente corresponsione dell’indennità di disponibilità, deve ritenersi che al lavoratore possa essere riconosciuto, limitatamente ai periodi di non lavoro, lo stato di disoccupazione […]

Aumento indennità INAIL danno biologico

Aumento indennità INAIL danno biologico Con la Circolare n. 26 del 9 maggio 2014 l’INAIL ha comunicato che sono aumentate, in via straordinaria, le indennità risarcitorie dovute dall’Istituto a titolo di recupero del valore dell’indennità risarcitoria del danno biologico per l’anno 2014 L’Istituto ha precisato che, vista la mancanza di un meccanismo di rivalutazione automatica […]

Giustificato allontanamento dal domicilio nella fascia oraria di reperibilità

Corte di Cassazione – Sezione Lavoro – sentenza n. 2047/2014 – Giustificato allontanamento dal domicilio nella fascia oraria di reperibilità La Corte d’Appello di Roma, riformando la decisione di primo grado, ha accolto le domande svolte da un dipendente nei confronti del suo datore di lavoro, dirette ad ottenere la somma trattenutagli per essere risultato […]

RETRIBUZIONE IMPONIBILE AI FINI PREVIDENZIALI E TRANSAZIONE ALLA LUCE DELLA SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE N. 9180/2014

RETRIBUZIONE IMPONIBILE AI FINI PREVIDENZIALI E TRANSAZIONE ALLA LUCE DELLA SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE N. 9180/2014   E’ interessante esaminare la recente sentenza della Corte di Cassazione, n. 9180 del 23.4.2014, che ha affermato che “al fine di valutare se siano assoggettabili a contribuzione obbligatoria le erogazioni economiche corrisposte dal datore di lavoro in […]